Di Daniele Rossi. Si conclude anche questa sedicesima giornata di serie A con un super posticipo del lunedì sera tra il Cagliari delle meraviglie e la super Lazio di Simone Inzaghi. Il match vede uscire vincitrice proprio quest’ultima con l’ ennesima rimonta. Il primo tempo vede il Cagliari andare avanti dopo poco tempo grazie al super goal al volo del “cholito” Simeone su sponda di Joao Pedro. In generale il primo tempo vede la squadra sarda dominare su una Lazio statica,poco incisiva e molto stanca,fatiche dovute probabilmente agli impegni europei e alle tante partite giocate nel corso delle settimane. Più volte il Cagliari sembra andare vicino al raddoppio ma in entrambi i casi trova i buoni riflessi di Strakosha che,prima su Simeone e successivamente su Naingolann,compie dei “miracoli”. Decisamente diverso il secondo tempo che vede la squadra capitolina scendere in campo molto più concentrata e cattiva rispetto al primo tempo,creando sicuramente più occasioni dei primi 45 minuti ma il Cagliari,anche se a fatica,sembra difendere bene e attaccare nel momento giusto ma non riuscendo mai a concludere definitivamente il match. Problema grave e non poco in quanto proprio verso la fine,durante i minuti di recupero, con le ormai ultime forze i biancocelesti riescono a pareggiare con un gran destro dal limite dell’area da parte del fenomeno spagnolo Luis Alberto. Quando la partita sembra ormai giunta al termine con un ottimo pareggio per entrambe le compagini,al 97° arriva il vantaggio della Lazio con un super stacco di testa del neo entrato Caicedo su assist fornito dall’altro subentrato Jony. Altri tre punti fondamentali per la squadra di Inzaghi che arrivati a questo punto,a -3 dalla vetta,può inseguire veramente il sogno scudetto e candidarsi dunque ad essere una delle rivali alla corsa al titolo che manca da davvero troppo tempo.